Abruzzo nel cuore!

Abruzzo nel cuore!

Rate this item
(1 Vote)

In libreria il nuovo libro di Sergio Scacchia dedicato a noi che viviamo nella regione più bella d’Italia!

Ecco il terzo libro di Sergio Scacchia dopo le fortunate esperienze di “Silenzi di pietra” e “Il mio Ararat”.
Questa volta il viaggio è veramente alla portata di tutti e si sviluppa dal vastese, attraverso la costa dei Trabocchi, le valli del Pescara e dell’Aterno, transitando negli altopiani aquilani che ricordano atmosfere asiatiche per giungere infine nel teramano, tra mare e montagna.  
Il reporter dedica un libro all’Abruzzo verde e alla sua gente, una terra, scrive, nata quasi da un ordine cartesiano, che ti culla spingendo un’altalena di emozioni, sentimenti, accompagnandoti lì dove puoi perderti nella bellezza.

Come nasce, chiediamo all’autore, questo grande spot per il proprio territorio?

“Un paio di anni fa grazie a Luisa, una bella donna italiana residente a Londra, mi sono imbattuto nella guida inglese dedicata all’Abruzzo, edita dalla famosa casa editrice Bradt Travel, specializzata in turismo.  
Nello stesso momento, sotto l’ombrellone per ripararsi dal sole ferragostano, la dolcissima amica mi traduceva il bell’articolo del Daily Mail dell’opinionista anglosassone Amanda Plattel, una delle penne più apprezzate d’Inghilterra.
Era una celebrazione della nostra regione, una terra, la nostra, permeata dalle atmosfere del sabato leopardiano e dal retrogusto tipico dei quadri di Monet.  
La reporter d’oltre Manica si diceva incantata dall’Abruzzo e dai suoi sapori, descrivendo minuziosamente colori, profumi, prelibatezze e luoghi da visitare.
L’opinionista si scopriva affascinata non solo dai paesaggi naturali, ma anche dai tradizionali casali che li costellano, con i pensili di rame e le ampie terrazze e dalle chiacchierate ricche di gesti con gli anziani del luogo. Diceva che la beatitudine è uno stadio dell’anima che qui da noi si può raggiungere mangiando un panino con pomodoro e prosciutto appena affettato, sorseggiando un liquore nei piccoli bar.
Allora mi sono detto che anch’io dovevo aprire il cuore e la penna ha iniziato a scorrere da sola. Perché l’Abruzzo è davvero una celebrazione della famiglia, della festa, del buon cibo e del vino puro. E ha la capacità di trasformarti”.

Scacchia definisce la regione verde, una terra dai mille colori, fatta di cime umane, di colline ubertose, di mare blu cobalto, di storia millenaria, di arte infinita, dov’è possibile trovare la dimensione selvaggia lì dove si fa largo a un passo da noi, vicino a un’autostrada, un paese, una città.
Bussi con i suoi stabilimenti dai solventi distruttivi seppelliti sotto terra, il petrolio che ciclicamente torna a farci paura con incubi di piattaforme e insediamenti chimici, cementifici che incombono sul verde e sulla storia millenaria di siti archeologici, maledetti terremoti, tutto sembra congiurare da anni contro l’Abruzzo.     
Eppure questa terra meravigliosa, come novella Araba Fenice, risorge sempre, dice Scacchia, dalle sue ceneri offrendo ancora il fascino antico di esistenze eco compatibili.
È lo spaccato più vero di un’Italia selvaggia popolata dall’orso marsicano, dal camoscio “più bello del mondo”, dall’Aquila reale e il lupo appenninico.

Iscriviti alla Newsletter
Concorsi
Eventi





seguici su la nostra fun page su facebook il nostro canale youtube seguici su twitter rss feed seguici su flickr dicono di noi chi siamo contattaci

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.
Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.


pornhub Griffin Barrows And Timber Tiffany Towers On The Phone Kiss Me You Beautiful Lesbian Bratty Girl Randy Soft Soles Spit And Slobber Deepthroat 6 Stella Liberty Caning Stella Liberty Shreds

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per capirne di più sui cookies che usiamo e come li cancelliamo, guarda la nostra privacy policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all`uso dei cookie..