Il Cammino di San Tommaso - da Ortona a Roma

Il Cammino di San Tommaso
di Fausto Di Nella

26 Maggio – 9 Giugno, circa 100 viaggiatori partendo da Ortona hanno attraversato l’Abruzzo e il nostro splendido Appennino giungendo fino a Roma. Lo hanno fatto con modi, tempi e motivazioni diverse: camminando, pedalando e cavalcando.

Ad aprire la strada sono stati i camminatori guidati da Alessio Massari, guida escursionistica AIGAE, che hanno salutato la cattedrale di Ortona la mattina del 26 Maggio. Tra di loro oltre a esperti escursionisti dei CAI regionali, anche la russa Jenia, la croata Tena, la statunitense Chris e la portoghese Edite, ragazze arrivate nella cittadina adriatica grazie ad un international work-camp organizzato in collaborazione con l’associazione di mobilità giovanile internazionale YAP Italia.

Quindi è stata la volta dei 18 cavalieri, partiti sempre da Ortona il 30 Maggio per un incredibile viaggio a cavallo di 11 giorni che ha letteramente emozionato tutte le comunità incontrate sul Cammino.

Infine il 5 Giugno è toccato al pittoresco gruppo di viaggiatori in bici capitanato da Diego Bracciale: mountain bikes, bici da corsa, una bici recrinabile e qualche triker. Quaranta appassionati delle due ruote “lente” arrivati, oltre che da tutto l’Abruzzo, anche da Piemonte, Puglia, Veneto e Marche. Citazione speciale per Magdalena, giunta appositamente da Trier in Germania e la cui storia meriterebbe un reportage a parte.

Nello splendito scenario del parco dell’Istituto Salesiano di San Tarcisio, sulle bellissime catacombe di San Callisto, sabato 8 Giugno si è consumato una bellissima festa in cui tutti i circa cento viaggiatori di sono incontrati. In molti per la prima volta.

Se per la festa sull'Appia Antica le gioie più grandi erano state date dalle storie di viaggio di ognuno che si intrecciavano e tessevano tra un bicchiere di ottimo Montepulciano d’Abruzzo e l’altro, il 9 Giugno durante l’Angelus domenicale ci pensava Papa Francesco a far sciogliere tutti in un pianto di felicità: ”Saluto i pellegrini giunti da Ortona, dove si venerano le spoglie dell’Apostolo Tommaso, i quali hanno realizzato un Cammino da Tommaso a Pietro” e in quel momento eravamo tutti di Ortona perché tutti avevano percorso quel Cammino.

Tutti avevano scoperto quella regione “vicino a Roma”, conosciuto luoghi e persone che per sempre porteranno nel cuore, si sono innamorati tutti del nostro Abruzzo. Hanno mangiato, bevuto, sorriso e russato in strutture messe a disposizione gratuitamente da amministrazioni comunali, associazioni e normalissimi cittadini. Ogni sera era una festa, ogni festa è diventata un indelebile ricordo.

Nel nome di San Tommaso da cui il nuovo Cammino prende il nome, ancor di più nell’ottica del “travel like a local” di cui l’Associazione è sincera e appassionata promotrice.



Sotto una pioggia incessante, gli ultimi viaggiatori a piedi raggiungono il centro di Massa d’Albe esibendo il saluto a quattro dita dell’Associazione.

 



Come al Giro d’Italia, i tifosi incitano la carovana dei viaggiatori in bici.

 



Giorno 13 – E’ quasi Appia Antica, Roma distante solo qualche migliaio di passi

 



L'abruzzesissma signora Maria racconta ai viaggiatori come realizzare una perfetta frittata di "tabbi" (vitalbe) davanti allo splendido borgo di Cervara, che è già Lazio

 



Marco Spada ha pedalato per tutto il Cammino con una stupenda bici recrinabile che ad ogni fermata suscitava la curiosità di bambini ed adulti intenti a cercare di capire il funzionamente di quello strano trabiccolo

 



Donne in quota - Le viaggiatrici sul Monte Autore - 1783 m al passaggio - il punto più alto del Cammino

 



Castel di Ieri – la pittoresca carovana dei viaggiatori in bici

 



“Travel like a local” lasciandoti l’auto alle spalle

 



A Tagliacozzo, i ciclisti accolti da decine di bambini

 



“C’erano un’americana, una russa e una croata sui Monti Simbruini…”

 



Ortona – Registrazione pre-partenza

 



Tra i 18 cavalieri una sola donna, Patrizia, ribattezzata “Unica Grande Amazzone” Le foto a cavallo sono di Fabio Massimo Moreschini

 

 

seguici su la nostra fun page su facebook il nostro canale youtube seguici su twitter rss feed seguici su flickr dicono di noi chi siamo contattaci


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per capirne di più sui cookies che usiamo e come li cancelliamo, guarda la nostra privacy policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all`uso dei cookie..