Fototrekking “Alla scoperta del camoscio” [8-9 dicembre]

Racconto del trekking fotografico: “Alla scoperta del camoscio” [8-9 dicembre]

Il luogo di ritrovo era Civitella Alfedena, un piccolissimo e felice villaggio di appena 300 anime nel cuore del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Siamo partiti sabato nel primo pomeriggio in direzione della Riserva Integrale della Camosciara, luogo di eccezionale bellezza naturalistica, In questo periodo la natura del Parco, mai doma, offre uno spettacolo straordinario


(foto di Pietro Santucci)


(foto di Giacomo Petaccia)

La nostra super guida Pietro Santucci (LA BETULLA)

Il gruppo, condotto dalla guida Pietro Santucci si è incamminato in un ambiente magicamente innevato con numerose opportunità per fotografare sia incantevoli paesaggi :


(foto di Corrado De Santis)


(foto di Corrado De Santis)

sia la fauna selvatica con cerve femmine intente a cercare faticosamente cibo nella neve.


(foto di Andrea Potere)


(foto di Alessandro Di Nisio)

Il ritorno verso Civitella Alfedena in notturna è stato particolarmente suggestivo:


(foto di Giacomo Petaccia)

Prima di rientrare in albergo, abbiamo visitato il bellissimo presepe in cartapesta a grandezza naturale di Civitella Alfedena nel giorno della sua inaugurazione, negli angoli più suggestivi del vecchio sono ricostruite le scene tipiche dei misteri del passato e nel percorso che porta alla grotta della Natività si passeggia fra le capanne, ascoltando suoni e rumori antichi. Frutto della paziente e pluriennale opera dei cittadini del paese appare come un unicum mai visto prima, degno di essere visitato e conosciuto dai più, amanti della montagna, della natura e della nostra storia e tradizione.

Andrea Potere e Mario Rinaldi hanno realizzato due fantastici reportage del presepe di Civitella che trovate ai seguenti indirizzi:
Reportage di Andrea Potere:
https://www.fcebook.com/media/set/?set=a.10151276463912557.497162.514937556&type=3
Reportage di Mauro Rinaldi:
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10200244472981222.205501.1434735502&type=3


(foto di Andrea Potere)


(foto di Mauro Rinaldi)

Durante una bella cena a base di polenta, di arrosticini ed un bel Montepulciano d'Abruzzo una volpina affamata si è avvicinata al ristorante e si è lasciata fotografare da noi che eravamo incuriositi nell’osservarla.


(foto di Andrea Potere)


Al termine della cena il famoso fotografo naturalista Bruno D'Amicis ha incontrato il gruppo presentando i suoi lavori sul camoscio regalando così una serata ricca di emozioni.

La mattina della domenica un forte vento ci ha impedito di tenere fede al programma, era impossibile e soprattutto pericoloso arrivare ai 2000 metri della Val di Rose, quindi abbiamo deciso di cambiare la meta della nostra escursione consapevoli che le possibilità di vedere il camoscio Appenninico si sarebbero ridotte al lumicino. La scelta, almeno per quanto riguarda le condizioni atmosferiche si è rivelata giusta.

 


(foto di Andrea Potere)

 


(foto di Andrea Fellegrana)

Il gruppo è arrivato sui balzi rocciosi del "Serrone" e poi ridisceso a valle senza grossi problemi, nonostante lo spessa coltre di neve fresca caduta negli ultimi due giorni (circa 50 centimetri)

Al rientro in paese il gruppo è andato ad osservare la riserva faunistica del lupo

(foto di Andrea Potere)

I camosci, nelle attese dei partecipanti, dovevano essere al centro di questo evento ma alla fine le sorprese non sono mancate!! Noi però non ci arrendiamo e quindi abbiamo deciso di ripetere l’esperienza e tornare in Val di Rose il 26 ed il 27 di gennaio per fotografare i camosci sulla neve!!

 


“Sono stati 2 giorni bellissimi. Non trovo parole per esprimere le emozioni che ho provato nel "vivere" certi paesaggi e nel vedere gli animali in libertà, nel loro e nel nostro mondo... Vorrei farvi i complimenti per come avete organizzato tutto! E soprattutto vorrei ringraziarvi per la vostra gentilezza e per la vostra disponibilità: Siete Grandi! Di un cosa sono certo: non vi libererete facilmente di noi! Anzi ti chiedo vivamente di aggiornarmi su ogni nuova attività in programma! “

Valerio Alonzi


“Questi luoghi sono rappresentativi di una terra, l'Abruzzo, che per fortuna risulta essere incontaminata dall'uomo. Profumi, colori e sapori di una bellezza incontenibile sono offerti al visitatore in cambio di rispetto ed attenzione. Luoghi selvaggi ricchi di vegetazione, acqua, sassi ed animali il cui incontro è emozione pura. Alessandro di Nisio, Pietro Santucci, Bruno D'Amicis sono persone che hanno a cuore questa terra e che alla stessa stanno dedicando la loro vita, promuovendo con iniziative il loro lavoro di diffusione del loro amore per questa terra, che esige si sacrificio ma ti ripaga con una gioia inesprimibile.”

Mauro Rinaldi

 

seguici su la nostra fun page su facebook il nostro canale youtube seguici su twitter rss feed seguici su flickr dicono di noi chi siamo contattaci


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per capirne di più sui cookies che usiamo e come li cancelliamo, guarda la nostra privacy policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all`uso dei cookie..