National Geographic in Abruzzo alla scoperta del lago meteoritico del Sirente

National Geographic in Abruzzo alla scoperta del lago meteoritico del Sirente

Rate this item
(17 votes)

Ad attrarre l’interesse di una delle più prestigiose riviste di scienze naturali al mondo è stato il caratteristico laghetto del Sirente che da anni sta destando la curiosità di studiosi e scienziati. Un interesse che si è concretizzato anche in un premio “Il meteorite d’oro”, dalla presunta origine meteorica del laghetto, appunto. Ipotesi surrogata dalle testimonianze storiche che riconducono il laghetto al meteorite che ispirò la conversione dell’imperatore Costantino. Le riprese sono state eseguite da tecnici e registi del network inglese Tv6, incaricati di produrre un documentario, della durata di un’ora, per il National Geographic.  

Il trailer del documentario dal titolo “A cavallo tra scienza e leggenda” è visibile sul sito di National Geographic al seguente indirizzo

Anno 312, Valle Subequana: all'improvviso un antico culto pagano scompare, le catacombe si riempiono di morti, un villaggio viene abbandonato.  Contemporaneamente a Roma, l'imperatore Costantino si converte al cristianesimo. Una serie di eventi che potrebbero avere un'unica spiegazione: «la storia del meteorite che ha cambiato il mondo». Nasce sotto questi auspici il documentario. Mesi di riprese per indagare il mistero conservato sotto pochi centimetri d'acqua che nascondono la controversa origine del laghetto del Sirente. Un dilemma che va avanti da anni.
Tutto ha inizio nel 1990, quando il geologo svedese, esperto di crateri da impatto, Jens Ormo, notò lo strano bordo del laghetto del Sirente.

National Geographics - Abruzzo
@ National Geographic

Un fatto che lo spinse a formare un gruppo di studiosi riunitisi sotto la sigla «Sirente Crater». Poi, nel 2002 venne pubblicato un articolo che ipotizzava la formazione extraterrestre del laghetto, causata dall'impatto di un meteorite. Da qui sono partiti una serie di studi che hanno fatto venire alla luce tanti avvenimenti sino ad allora scollegati tra loro. Come la scomparsa del rito pagano della «Sicinnide» i cui adepti, racconta la leggenda, furono travolti da una palla di fuoco. Oppure, i resti di pasti cotti e mai consumati rinvenuti nel sito archeologico di Campo Velentino a Molina Aterno. E ancora, l'aumento di sepolture, sempre nello stesso periodo nelle catacombe di Castelvecchio.

National Geographics - Abruzzo
@ National Geographic

Infine, l'imperatore romano Costantino, che prima della battaglia di Saxa Rubra vide un segno nel cielo, forse un meteorite, interpretandolo come una croce si convertì al cristianesimo aprendo l'impero alla nuova religione e cambiando la storia.

Sull'origine del laghetto di Secinaro sono state fatte diverse ipotesi, la troupe televisiva di Ovindoli TV (che ringraziamo per la gentile concessione) ha realizzato un servizio per metterle a confronto:

Credits: Il Centro d’Abruzzo, Ovindoli Tv, National Geographic

Iscriviti alla Newsletter
Concorsi
Eventi





seguici su la nostra fun page su facebook il nostro canale youtube seguici su twitter rss feed seguici su flickr dicono di noi chi siamo contattaci

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.
Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per capirne di più sui cookies che usiamo e come li cancelliamo, guarda la nostra privacy policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all`uso dei cookie..