Eventi

Eventi
Campo Imperatore - Il mio Tibet
Sunday, 05 June 2011 07:48

 

Testo e foto di Stefano Rossi

stefanorossiphotographer.com

campo imperatore innevato

Campo Imperatore rappresenta uno dei luoghi più suggestivi del centro Italia e non solo. Le sue forme morbide interrotte bruscamente dalle vette più alte dell’ Appennino costituite da blocchi calcareo-dolomitici, quasi perennemente innevate rendono il territorio unico.

Per fortuna o per sfortuna la piana di campo imperatore offre poco al turista “comodo”, il che ha fatto si che si sia mantenuta una certa pulizia e rispetto del territorio, cosa che purtroppo in presenza di infrastrutture recettive finalizzate all’ accoglienza di massa, è difficile rilevare. Ovviamente da un punto di vista economico sulla base di uno sviluppo sostenibile quindi non distruttivo, si potrebbe far molto.

Campo Imperatore si trova ad un altitudine compresa tra i 1450 e i 2100 m slm della stazione meteorologica, si estende per 18 km in direzione sud est, ed è compreso nel Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, istituito nel 1991, con Sede a Assergi, una frazione del Comune di L’ Aquila dalla quale dista circa 11 km. L’ accessibilità d’ inverno è garantita dalla funivia di Fonte Cerreto che porta direttamente allo storico albergo di Campo imperatore, costruito nel 1934 in piena epoca fascista e noto per aver “ospitato” Mussolini nel 1943, poco prima del trasferimento in Germania. L’ albergo si trova a quota 2130 m slm in prossimità del famoso osservatorio astronomico costruito tra il 1948 e il 1955.

Alcuni altri accessi, spesso non percorribili per gran parte dell’ inverno, sono rappresentati dalle S.S. 17 bis che sale fino a Campo Imperatore per poi ridiscendere verso Castel del Monte, e da una strada panoramica che da Santo Stefano di Sessanio porta fino al Lago di Racollo, per poi ricollegarsi alla S.S.17 bis.

nuvole passano veloci su campo imperatore

campo imperatore in bianco e nero

Campo Imperatore è stato uno dei luoghi preferiti da Giovanni Paolo II il quale in cerca di meditazione e tranquillità amava perdersi tra le meraviglie della nostra regione.

L’ intera vallata inoltre è stata spesso scenario di film, pubblicità e videoclip, con interpreti di livello internazionale. Le precipitazioni si attestano attorno ad una media annua di 900 mm, evidenziando un netto aumento nel periodo autunnale. Il clima è molto rigido, Le precipitazioni di carattere nevoso sono ovviamente molto frequenti e non è difficile incontrarle, nelle zone ombreggiate, anche all’ inizio dell’ estate.

La media delle temperature rilevate nel mese più freddo è di -4°C (febbraio), mentre nel mese più caldo (agosto) e di circa 12 °C. In inverno sulla piana si raggiungono con estrema facilità i -25°C. Queste condizioni climatiche rendono possibile la permanenza del ghiacciaio del Calderone, il più a sud d’ Europa.

nuvole passano veloci su campo imperatore

nuvole passano veloci su campo imperatore

Come detto una delle caratteristiche del territorio è rappresentata dall’ accostamento dei blocchi calcareo-dolomitici, di cui sono costituite le cime, con le forme invece morbide di più recente formazione. La storia dell’ evoluzione del territorio parte da 200 milioni di anni fa, ma possiamo affermare che la fase più intensa dell’ orogenesi si verifica all’ inizio del Pliocene (7 milioni di anni fa), tutt’ ora non conclusa visti anche i numerosi eventi sismici anche di intensità notevole che interessano l’ intero Appennino.

Il Corno Grande con i suoi quasi 3000 metri di altezza rappresenta l’ incrocio tra le due direttrici tettoniche. L’ altopiano di Campo Imperatore ha origine come zona ribassata tra due faglie parallele.Per quanto riguarda la morfologia della zona bisogna tener presente anche l’ azione degli agenti atmosferici, che svolgono un lavoro di modellamento delle cime e non solo.

D’ inverno gli impianti sciistici di Campo Imperatore sono una meta ambita per gli appassionati, ai quali è offerta anche la possibilità di seguire numerosi itinerari fuori pista, tra i più noti citiamo Valle Fredda e “i 3 Valloni” con un dislivello di 1000 m. Durante la bella stagione invece i ciclisti, escursionisti e semplici turisti della domenica con a seguito l’ intera famiglia affollano l’ altopiano durante le ore calde.

campo imperatore

Nel Parco è presente una piccola popolazione di circa 110 esemplari del raro camoscio d'Abruzzo (Rupicapra pyrenaica ornata), reintrodotti tra il 1992 ed il 1999. L'area protetta è abitata anche dal Lupo Appenninico, la Volpe, il Cinghiale, il Cervo, il Capriolo, il Gatto Selvatico ed infine saltuariamente l' Orso Marsicano. Vi sono state anche delle segnalazioni riguardanti la Lince ma non si ha la certezza della presenza stabile della specie. Tra gli uccelli si posso osservaretra gli altri l'Aquila Reale, il Falco Pellegrino ed il Gufo Reale.

La flora del Parco è molto varia e cambia radicalmente secondo le zone. Andando verso la parte più ad est della catena troviamo un ambiente totalmente diverso rispetto a quella di Nord Ovest.  Infatti nella zona ad est i boschi sono presenti solo a quote relativamente basse e sono composti principalmente da pino nero e querce (zona di Castel Del Monte, Santo Stefano di Sessanio, Barisciano e San Pio delle Camere).

Più in alto e nella piana di Campo Imperatore si trovano soltanto pascoli. Nella zona di Fonte Vetica troviamo un piccolo tratto con alcuni abeti e betulle. Da un punto di vista fotografico il Gran Sasso non è certo un soggetto facile, malgrado la sua disarmante bellezza è spesso afflitto da condizioni meteo non favorevoli. Tuttavia i punti d’ interesse sono molteplici e possiamo notarli anche solo percorrendo la statale 17 bis, con un po’ di pazienza e fortuna riusciremo a portare a casa scatti notevoli.

campo imperatore

Siamo orgogliosi del nostro Piccolo Tibet, un altopiano con caratteristiche uniche anche a livello continentale.

 
« StartPrev61626364656667686970NextEnd »

Page 62 of 70

feed-image Feed Entries

seguici su la nostra fun page su facebook il nostro canale youtube seguici su twitter rss feed seguici su flickr dicono di noi chi siamo contattaci


pornhub

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per capirne di più sui cookies che usiamo e come li cancelliamo, guarda la nostra privacy policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all`uso dei cookie..