Displaying items by tag: orso

Thursday, 09 September 2010 06:00

Scanno: stanco dei polli l'orso va in pasticceria

Non più allevamenti e pollai fuori dal paese, ma una pasticceria nel centro storico di Scanno in Abruzzo. E’ stata questa l’ultima meta della passeggiata di un grosso esemplare di orso, intorno alle 21.30 di mercoledì. Dopo le incursioni della scorsa settimana ad allevamenti e pollai, forse attirato dal profumo di dolci, il plantigrado è stato avvistato mentre si aggirava nei pressi della pasticceria.

Poco prima era stato avvistato in via del Lago, nel giardino dell’abitazione di una fotografa del paese che, affacciandosi al balcone si casa, si è trovata di fronte l’animale, con non poco spavento. Secondo gli scannesi, tanti, che hanno visto l’animale, non si tratta dell’orsa Gemma, ma probabilmente di uno suoi cuccioli che, con lei, gironzolavano per le vie di Scanno gli anni scorsi.

In paese, ormai, è tanta la curiosità e tanti sono anche i turisti che si aggirano con tanto di torce per le strade di Scanno alla ricerca dell’orso. Lo stesso esemplare, l’altra notte, è stato avvistato nei pressi di una discoteca.

”Il fatto che cerchi di entrare in paese – spiega Luciano Sammarone, capo della Forestale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise – è la dimostrazione che la politica di protezioni di greggi e pollai fatta in montagna funziona. Cerca cibo a Scanno perchè non può più facilmente aggredire in campagna. E’ su questa strada che dobbiamo proseguire”.

(AGI) - Civitella Alfedena (L'Aquila), 1 nov. - Un orso e' sceso in pieno centro abitato a Civitella Alfedena, nel Parco nazionale d'Abruzzo, e dopo aver attraversato il pub dove si stava svolgendo la festa di Halloween si e' diretto in un orto, distante solo qualche metro, di proprieta' di un dipendente del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. E' accaduto la scorsa notte e alcuni fortunati che si trovavano all'esterno del locale hanno visto l'orso attraversare in tutta tranquillita' la strada e poi abbassare la rete di recinzione dell'orto per entrare. Una volta dentro l'attenzione dell'orso e' stata catturata dalle mele che si trovavano a terra e non solo, scuoteva le piante per far cadere quelle sulla chioma.
Alle prime luci dell'alba, probabilmente sazio, e' andato via ripercorrendo a ritroso la strada che porta alla Valdirose. Il dipendente del Parco, come gia' accaduto in precedenza, non chiedera' il ristoro del danno subito alla recinzione, ma ha promesso che domani stesso provvedera' a cogliere le ultime mele sugli alberi, visto che dall'inizio della raccolta e' riuscito a portarne a casa solo qualche chilo, utilizzato per fare la marmellata vanto della tradizione civitellese.(AGI) cli/Plt

Tuesday, 18 January 2011 19:01

Lupo trovato morto

(ANSA) - AVEZZANO (L'AQUILA), 18 GEN - Un giovane esemplare di lupo e' stato trovato morto in localita' Fontecchia nel Comune di Massa d'Albe (L'Aquila), in una zona montana del gruppo Sirente-Velino. A trovare i resti e' stato un escursionista che ha avvertito gli uomini del Corpo Forestale della stazione di Magliano dei Marsi bis. Il lupo non presenta segni di arma da fuoco. L'ipotesi piu' accreditata e' che sia stato avvelenato. I resti dell'animale sono stati trasferiti all'Istituto Zooprofilattico di Caruscino di Avezzano, per accertare le esatte cause della morte. (ANSA).

 

lupo cammina nella neve

fonte

Tuesday, 03 May 2011 20:35

ORSO INVESTITO E UCCISO IN ABRUZZO

(AGI) - Pescasseroli (L'Aquila), 3 mag. - La carcassa dell'orsa trovata morta questa mattina in localita' Valle Chiara di Pescasseroli e' stata posta sotto sequestro con atto delle guardie del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. La rimozione della carcassa, tuttavia, e' stata operata senza la presenza del personale della Asl, come invece previsto dal Regolamento di polizia veterinaria. Il responsabile del settore veterinario della Asl, Silvio Delle Donne, ha riferito che e' stato uno dei medici Asl dello stesso servizio ad essersi recato sul posto, ma il dottore incaricato ha preferito non rilasciare dichiarazioni se il sopralluogo previsto sia avvenuto sul luogo di ritrovamento o presso il centro visita del Parco, dove l'orsa e' stata trasportata poco prima delle 8 di questa mattina. E' stato impossibile per il Cfs, data la veloce rimozione dell'animale da parte delle guardie del Parco, attivare il protocollo elaborato nell'ambito del progetto Patom (Piano d'azione per la tutela dell'orso marsicano) previsto in questi casi e finanziato dalla Comunita' europea. L'attivita' avrebbe permesso di repertare elementi utili nell'area limitrofa, come impronte dell'orsa per conoscere la traiettoria di provenienza, presenza di altre carcasse animali o ulteriori rinvenimenti per scongiurare l'azione umana nel decesso dell'animale protetto, incluso il rastrellamento del territorio con metal detector. Il protocollo elaborato dal Cfs e' ritenuto all'avanguardia per metodicita' di intervento e in altri casi ha permesso di dare risultati importanti alle indagini. L'orsa sembra sia stata investita, ma solo le analisi dell'Istituto zooprofilattico di Teramo, incaricato per le indagini necroscopiche, potranno fugare dubbi che non e' stato possibile approfondire sul posto del ritrovamento, anche perche' sia nel punto di impatto che nei due chilometri successivi e precedenti della strada regionale 83 marsicana, non e' stata rilevata la presenza di parti di autoveicoli, fatto inusuale, visto che l'orsa investita pesava circa 80 chilogrammi, tranne che se fosse opera di un mezzo pesante. (AGI) Aq2/Ett

fonte

Un racconto bellissimo di orsi e di uomini. I sentimenti, le paure, le fragilità ma anche il coraggio, la voglia di vivere e la generosità di esseri così diversi, eppure così simili. Un romanzo che celebra la natura e gli animali, senza venir meno al rispetto per gli uomini”. Dacia Maraini

Il libro racconta una storia avvincente ambientata tra le montagne del Parco Nazionale d’Abruzzo. Il protagonista umano è il guardaparco Sandro Di Ianni, un uomo che ha dedicato la sua vita alla difesa degli  orsi marsicani. Il figlio di Sandro nasce in casa, in una notte di gennaio, sotto una bufera di neve che ha bloccato le strade e soffocato l’elettricità. Nello stesso istante, in una tana nel fitto della foresta, nasce anche un cucciolo d’orso. Il bambino e l’orso saranno uniti da un legame indelebile, che porterà i loro destini ad incrociarsi più volte.

Giuseppe Festa è laureato in Scienze Naturali e si occupa di educazione ambientale. È la voce del gruppo Lingalad. La sua musica, carica di suggestioni evocate dal mondo naturale, ha incontrato un vasto consenso di critica e di pubblico e lo ha portato a esibirsi su prestigiosi palcoscenici internazionali, da New York a Bruxelles, da Toronto a Francoforte.

Ha prestato più volte servizio di volontariato al Parco Nazionale d’Abruzzo, vivendo a stretto contatto con i guardaparco. Tra le montagne abruzzesi ha imparato a conoscere e amare gli orsi.

“Qualche anno fa trascorsi un periodo di volontariato al Parco Nazionale d’Abruzzo. Conobbi luoghi e persone che mi cambiarono la vita, come Giuseppe Di Nunzio, un ex-guardaparco oggi in pensione. Un esempio di amore autentico e disinteressato per la natura, un incontro che ricorderò per sempre e che mi ha ispirato nel tratteggiare uno dei protagonisti del libro, Sandro. Recentemente l’ho rivisto e abbiamo fatto un’escursione insieme. Nonostante i suoi 85 anni suonati, Peppe si arrampica in montagna con la leggerezza di un camoscio. Devo ammettere che, benché io abbia meno della metà dei suoi anni, ho faticato a tenere il suo passo!” (Giuseppe Festa)

La casa editrice

Fondata nel 1862 a Firenze, Salani è tra le più antiche case editrici italiane tuttora in attività. A 150 anni dalla sua fondazione, il catalogo Salani raccoglie circa 1.500 titoli di autori di grande livello internazionale.  Tra le pubblicazioni degli ultimi anni Harry Potter (J.K. Rowling), La Storia Infinita (Michael Ende), La Fabbrica di Cioccolato (Roald Dahl).

Internet

SITO INTERNET: www.giuseppefesta.com

PAGINA FACEBOOK http://www.facebook.com/ilpassaggiodellorso

BOOKTRAILER http://youtu.be/9y0yqyMNutE

LA TERRA DEGLI ORSI  (breve documentario sui luoghi e le persone che hanno ispirato il libro)

Raro filmato realizzato nel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise: Il fotografo naturalista Ferdinando del Drago è riuscito a filmare un orso marsicano che alla fine della salita di un ripido pendio roccioso si trova faccia a faccia con un lupo appenninico.

Autore: Ferdinando del Drago

http://www.ferdinandodeldrago.com
http://www.500px.com/deldrago
https://www.youtube.com/channel/UCzncQWsefFrMuJGJfA-X_OA

Iscriviti alla Newsletter
Concorsi
Eventi




feed-image Feed Entries

seguici su la nostra fun page su facebook il nostro canale youtube seguici su twitter rss feed seguici su flickr dicono di noi chi siamo contattaci

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.
Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.


pornhub Griffin Barrows And Timber Tiffany Towers On The Phone Kiss Me You Beautiful Lesbian Bratty Girl Randy Soft Soles Spit And Slobber Deepthroat 6 Stella Liberty Caning Stella Liberty Shreds

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per capirne di più sui cookies che usiamo e come li cancelliamo, guarda la nostra privacy policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all`uso dei cookie..